Visualizzazioni totali

martedì 27 giugno 2017

Domani giornata pirandelliana in occasione del 150° della nascita. Esposto in biblioteca il manoscritto della Commedia “Pensaci Giacomino”


Domani giornata pirandelliana in occasione del 150° della nascita. Esposto in biblioteca il manoscritto della Commedia “Pensaci Giacomino”

LUIGI PIRANDELLO

PIETRAPERZIA. Per iniziativa dei due bibliotecari Antonio Caffo ed Angelo Genzone con l’interevento del capo settore Vincenzo Tumminelli, d’intesa con l’assessore alla Cultura Chiara Stuppia per domani è stato indetto dal sindaco Antonio Bevilacqua “Un giorno con Pirandello” nel 150° della nascita del drammaturgo di Girgenti Luigi Pirandello premio nobel per la letteratura nel 1934, per l’opera “Il fu Mattia Pascal”. Per tutta la giornata verrà esposto il manoscritto “Pensaci Giacomino” regalato 40 anni alla biblioteca dallo scrittore pietrino Giovanni Giarrizzo, amico del Pirandello da cui ebbe il manoscritto in segno di amicizia.
       La serata si concluderà alle ore venti nella sala Padre Dionigi del convento di Santa Maria con l’intervento del  bibliotecario Antonio Caffo, del sindaco Antonio Bevilacqua, dell’assessore Chiara Stuppia e dalla dottoressa Lucia Miccichè, laureato in lettere classiche con 110 e lode e  specialista in Filologia Romanza, che presenterà l’opera teatrale ed il manoscritto.
       Pensaci, Giacomino! è una commedia scritta nei primi mesi del 1917 dal Pirandello. Tipici topoi pirandelliani riemergono con grande efficacia nell'opera: l'incapacità dello Stato, i paradossi esistenziali dell'individuo (doppi ruoli, crisi di identità) e i dilemmi che scaturiscono dalle sanzioni decise da parte della società.
ll nucleo originario della commedia è tratto dalla novella omonima, originariamente pubblicata sul Corriere della Sera del 23 febbraio 1910 e poi trasposta in una versione teatrale in siciliano: successivamente venne tradotta in italiano. La composizione in siciliano fu realizzata per soddisfare le richieste di un affermato attore comico, Angelo Musco che fu anche protagonista assieme a Elio Steiner e Dria Paola della riduzione cinematografica Pensaci, Giacomino! del 1936. Tra i più celebri interpreti della commedia vi furono, oltre ad Angelo Musco, anche Sergio Tofano e Salvo Randone.
Giuseppe Carà

lunedì 26 giugno 2017

Brillante chiusura di fine anno al plesso San Domenico


Brillante chiusura di fine anno al plesso San Domenico

GLI ARTISTI
 
 IL CAST AL COMPLETO
 

PIETRAPERZIA. Con una brillante Kermesse al plesso San Domenico dell’istituto comprensivo “Vincenzo Guarnaccia”è stata festeggiata la chiusura dell’anno scolastico e dato il commiato agli alunni di cinque anni che l’anno prossimo frequenteranno le scuole elementare.
       La drammatizzazione è stata curata da Concetta Siciliano regista e delle colleghe Ausialia Campanella ed Angela Tragno.Gli alunni del commiato sono: Saverio Mattia Di Gloria, Michele Di Gregorio, Giada e Giovanni  Femminile, Giovanni Monica, Federica e Salvatore Nocilla, Miryam Sollima e Giuseppe Vitale; nella setta sezione si trovano i bambini di tre anni che hanno partecipato alle operette di recitazione: Manuela Alù, Giada Corinna Carità, Vincenzo Corvo, Francesco Cutaia, Vincenzo Dell’Aira, Michele Di Natale, Lucia Giulia Merlino, Filippo Monica, Vincenzo Monteforte. Presenti il vicario Salvatore Mastrosimone e tutti i genitori dei bambini che hanno partecipato a preparare i graziosi costumini.
        A fine recitazione i genitori hanno dichiarato: “Ringraziamo le maestre che si sono prodigate con tanto affetto e tanto entusiasmo alla realizzazione di questa festa di fine anno scolastico. Per noi genitori è stata una grande emozione vedere i nostri figli stupendi e bellissimi, a dare vita con disinvoltura questo meraviglioso spettacolo che ha incantato tutti i presenti dando momenti di visibilio”.
       “La kermesse è stata improntata – conclude Ausilia Campanella - in un balletto iniziale, alcuni monologhi e dialoghi, intramezzati da canti. Si può affermare che i nostri alunni sono artisti in erba per l’arte e la spontaneità della recitazione. La recitazione fa parte di tutto il nostro percorso pedagogico che forma gli alunni alla spontaneità ed alla scioltezza comunicativa”.
Giuseppe Carà
      

sabato 24 giugno 2017

Due progetti al finanziamento. Al lavoro sul patrimonio culturale. Intervento dell'assessore Chiara Stuppia


Due progetti al finanziamento. Al lavoro sul patrimonio culturale

L'ASSESSORE CHIARA STUPPIA

PIETRAPERZIA. Dopo l'avvenuto finanziamento dei lavori di ristrutturazione del Chiostro di Santa Maria, dove verrà spostata la biblioteca comunale con i risparmi che ne conseguiranno, l'Assessore Chiara Stuppia è al lavoro per riuscire ad ottenere finanziamenti su altri due importantissimi beni storici: il Castello ed il Palazzo del Governatore.
        In questi giorni, infatti, l'Assessore Stuppia assieme ai tecnici comunali e della Sovrintendenza, ha effettuato un sopralluogo all'interno del Castello di Pietraperzia. L'obiettivo è duplice dichiara Chiara Stuppia: "da un lato stiamo cercando fondi per mettere in sicurezza un percorso all'interno del Castello al fine di renderlo più facilmente visitabile, mentre dall'altro lato vogliamo realizzare un progetto che salvi quel che resta del Castello e permetta anche alle future generazioni di godere di un bene storico che rappresenta, più di ogni altro, la nostra Pietraperzia”.
        “La strada non è agevole – continua il sindaco Antonio Bevilacqua - ma ci siamo prefissati questo obiettivo e tenteremo con tutte le nostre forze di portarlo a termine.
Sul fronte del Palazzo del Governatore, invece, il nostro Comune è entrato nella graduatoria che finanzia progetti nell'ambito del "Piano nazionale per la riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate”
        “Infine -  spiega il vice sindaco Laura Corvo - non appena insediati, avevamo subito proposto un'interrogazione parlamentare per sollecitare la pubblicazione del bando (poi avvenuta nel mese di ottobre 2015) ed abbiamo presentato - grazie al lavoro dell'Ufficio Tecnico - un progetto di recupero del Palazzo del Governatore. Qual progetto si trova oggi in graduatoria, e c'è la possibilità che vanga finanziato entro tre anni a partire da adesso.  Stiamo lavorando alacremente per dare visibilità e lustro ai beni culturali. Abbiamo imbroccato una strada che dando ottimi risultati, che il finanziamento di un milione e mezzo sul Chiostro di Santa Maria”.
Giuseppe Carà


venerdì 23 giugno 2017

Il GRILLINO DAVIDE TUMMINELLI DECOLLA PER LE REGIONALI.IN ATTO E' LAUREANDO IN LEGGE NELLA DOTTA BOLOGNA


Corsa per le regionali di Sicilia
 di DAVIDE TUMMINELLI.

IL GENIALE DAVIDE TUMMINELLI 

PIETRAPERZIA. Entra nel vivo la corsa alle elezioni regionali che si terranno il prossimo ottobre. Ancora una volta la prima forza politica che si è mossa è stata il Movimento 5 Stelle che lo scorso lunedì ha inviato una email a tutti gli iscritti prima del luglio 2016, i quali possono proporre la loro candidatura online entro la prossima domenica, descrivendo la propria storia di attivismo eventualmente anche attraverso un videomessaggio. L’email è arrivata a migliaia di iscritti in tutta l’Isola ed ovviamente in tanti in queste ore stanno riflettendo sull’opportunità di candidarsi o lo hanno già fatto. A livello locale, il gruppo di Pietraperzia ha deciso di riunirsi in pubblica assemblea lo scorso martedì ed in quella sede si è valutata l’opportunità di presentare un unico candidato, per evitare il frazionamento delle preferenze. I presenti in assemblea hanno concordato sulla scelta del giovane attivista Davide Tumminelli, conosciuto ed apprezzato in paese ed in provincia e partecipe in prima linea alle iniziative del Movimento fin dalla sua costituzione ed ancor prima, all’interno del circolo d’opinione Polìtes e negli allora Amici di Beppe Grillo. Davide, 21 anni, brillante studente di giurisprudenza, aveva già espresso al gruppo locale la sua disponibilità ed ha accolto con entusiasmo la fiducia accordatagli. “Ricordo la prima volta che sono salito sul palco per tenere un comizio – dichiara Davide Tumminelli – è stato due anni fa, per la campagna elettorale di Antonio Bevilacqua, poi eletto sindaco di Pietraperzia, il primo del Movimento 5 Stelle e l’unico nella nostra Provincia. Sono consapevole dell’enorme responsabilità che comporta proporre la propria candidatura alle elezioni regionali, ma sono confortato dalla fiducia e dal conforto del mio gruppo di appartenenza. Ho scelto di accettare, ho presentato la mia candidatura online e spero che la mia storia e la mia figura vengano apprezzate dagli attivisti provinciali. In ogni caso, e comunque vada, la parola d’ordine è essere fedeli al Movimento 5 Stelle e sostenere con determinazione e senza ombre i candidati che risulteranno vincitori nelle selezioni online; i principi ed i valori del Movimento 5 Stelle prescindono dalle persone e l’unica cosa importante è vincere le prossime elezioni regionali e far cambiare marcia a questa martoriata Isola, inoculando il virus dell’onestà e del cambiamento all’interno delle istituzioni regionali”.

Nella scheda di candidatura online Tumminelli scrive: “La sfida, in caso di elezione, sarà quella di non perdere il contatto con le persone e con le problematiche reali. I miei sette anni di attivismo saranno il bagaglio che mi permetterà di realizzare questo obiettivo”.

Giuseppe Carà